L’azienda

Lo stabilimento produttivo delle Ceramiche Rometti risiede a Umbertide (PG) dal 1927, anno della fondazione. La terra umbra costituisce da sempre l’humus vitale di una produzione artigiana che non si limita a pregevoli manufatti, ma ha l’ambizione di lasciare un’impronta incisiva e originale nel panorama della ceramica contemporanea.

La Rometti è stata la prima in Italia, all’inizio degli anni Trenta, a svincolarsi dalla tradizione figurativa neorinascimentale e tardo liberty e a recepire gli spunti innovativi delle avanguardie artistiche e del design internazionale. Sono nate così opere di altissimo livello qualitativo, vasi, piatti, sculture di fondamentale rilevanza per la storia della ceramica europea e di valore enorme per il collezionismo odierno. Opere dalla figurazione stilizzata, a volte visionaria, giocosa e bizzarra create da artisti del calibro di Corrado Cagli, Dante Baldelli e Mario Di Giacomo. Tra i prestigiosi collaboratori della Rometti si contano anche il pittore e scultore Giovanni Ciangottini e lo scultore Leoncillo, negli anni Quaranta.

L’attività della Rometti non si è mai interrotta fino ad oggi, pur avendo affrontato il secondo conflitto mondiale e vicende aziendali che ne hanno ridotto la struttura produttiva. Ha mantenuto comunque intatta la sua vocazione artistica, legata al design e all’apporto di collaboratori eccellenti, oltre che basata sull’esperienza delle sue collaudate maestranze artigiane. Monica Pioggia, Umberto Raponi e alcuni professori dell’Università del Progetto di Reggio Emilia hanno collaborato con la Manifattura alla fine degli anni Novanta.



Contact